0

Agevolazioni prima casa, quali posso avere?

La crisi si fa ancora sentire e come sappiamo uno dei settori più colpiti è sicuramente quello immobiliare. Il valore delle case è diminuito drasticamente rispetto a qualche anno fa ma insieme ad esso sono diminuiti anche gli stipendi, rendendo l’acquisto di una casa, sopratutto per i nuovi nuclei familiari, un passaggio davvero difficoltoso.

Per fortuna però lo Stato mette a disposizione delle coppie appena sposate quelle vengono definite agevolazioni sulla prima casa. Se ti trovi anche tu nella situazione di dover acquistare un nuovo immobile e vuoi sapere se hai diritto o meno a queste ultime, allora sei nel posto giusto perchè oggi cercheremo di darti un vademecum generale sui requisiti.

 

Cosa ci vuole per ottenere le agevolazioni per la prima casa?

Innanzi tutto l’immobile deve essere adibito ad uso abitativo ovviamente; non deve essere di lusso, quindi vengono automaticamente esclusi dalle agevolazioni immobili accatastati come A/10; lo sconto viene applicato soltanto ad una singola casa che si trova nel medesimo comune di residenza dell’acquirente oppure nel comune in cui egli intende prendere residenza.

Se rispetti suddetti requisiti potrai fare domanda per le agevolazioni sulla prima casa ottenendo i seguenti benefici:

  • imposta di registro del 3% (2% dal primo gennaio 2014) anziché del 7% (9% dal primo gennaio 2014);
  • IVA del 4% anziché del 10%;
  • le imposte ipotecaria e catastale in misura fissa di 168 euro (dal 2014 200 euro) anziché del 2% e dell’1%;

Per una coppia appena sposata che non dispone di un supporto finanziario cospicuo, si tratta sicuramente di ottimi sconti che renderanno molto più accessibile l’acquisto di una casa.

Leo Trevisan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *